Fusione fredda, buone notizie
Di Piton (del 20/05/2013 @ 12:08:35, in Societa',  1725 lettori)
Pubblicato un report di "terze parti".

Adesso mi sembra che non ci possano essere più dubbi circa la realtà del fenomeno.
Ora tocca ai teorici pensare al come mai succede.

 "I dati sono stati raccolti in due esecuzioni sperimentali durate 96 e 116 ore rispettivamente. In entrambi gli esperimenti è stata indicata una produzione anomala di calore.

L'esperimento di 116 ore ha incluso anche una taratura del setup sperimentale senza la carica attiva presente in HT ECat.
In questo caso, nessun calore supplementare è stato generato oltre il calore previsto dall'input elettrico.

La densità di energia gravimetrica e volumetrica calcolati sono stati trovati per essere molto di sopra di quelli di qualsiasi origine chimica conosciuta.

Anche per le ipotesi più conservative per quanto riguarda gli errori nelle misurazioni, il risultato è ancora un ordine di grandezza maggiore di fonti di energia convenzionali"

 Data were collected in two experimental runs lasting 96 and 116 hours, respectively.
An anomalous heat production was indicated in both experiments.
The 116 hour experiment also included a calibration of the experimental set Data were collected in two experimental runs lasting 96 and 116 hours respectively.

An anomalous heat production was indicated in both experiments.
The 116 hour experiment also included a calibration of the experimental setup without the active charge present in the ECat HT .

In this case, no extra heat was generated beyond the expected heat from the electric input. Computed volumetric and gravimetric energy densities were found to be far above those of any known chemical source. Even by the most conservative assumptions as to the errors in the measurements, the result is still one order of magnitude greater than conventional energy sources


http://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/1305/1305.3913.pdf