90 la Paura
Di Piton (del 03/05/2007 @ 12:07:17, in Amaro in bocca,  1776 lettori)


Anzi, il terrore, se si riesce a scrivere ciò che l'Osservatore Romano ha
scritto e di cui riporto a memoria almeno una frase:

- È terrorismo lanciare attacchi alla Chiesa...

Da un certo punto di vista hanno ragione.
Qualsiasi azione che provochi TERRORE in qualcuno è azione "terroristica".

Il difficile è stabilire che anche dire la verità, quando ciò provochi il terrore
in qualcuno, sia azione terroristica.

Andrea Rivera, cattolico ignoto fino a qualche giorno fa ha detto frasi
che tutti o quasi in Ialia, hanno già scritte in memoria e colorate di vero.

Allora perchè il "terrore" si è diffuso oltre Tevere ?
Terrore di cosa ?

Uno degli argomenti che in questi casi emergono dalle penne e
dalle bocche dei 'papisti' è che:

- La Chiesa cattolica c'e' da oltre 2000 anni e se resiste nonostante tutto,
significa che il suo messaggio di Amore, di fratellanza e di solidarieta'
e' sempre attuale.

Dimenticano di aggiungere che la chiesa cattolica si è imposta
ed ha invaso l'occidente con il supporto del potere politico che
la sosteneva e che prevedeva la condanna a morte per coloro che,
anche in privato, pregassero altri dei.

Ricordano con masochistico piacere i loro 'martiri' uccisi dai cattivi 'pagani'
e dimenticano le decine di migliaia di 'pagani' uccisi perchè rifiutavano di
convertirsi dopo l'editto di Teodosio che lo imponeva a tutti.

Senza la forza dell'imposizione politica il cattolicesimo non sarebbe durato
2000 anni, altro che 'messaggio di amore'.

Lo Spirito Santo (il massimo del massimo dell'espressione divina,
secondo i cattolici) nel concilio Laterano Quarto COMANDAVA

[...di sterminare dalle loro terre tutti quegli eretici che siano
stati dichiarati tali dalla chiesa. ]

Se non ci credete andatevi a leggere gli atti del concilio QUI

quindi i cattolici credono in una divinità stragista ed assassina
perchè non ci sono altri modi per definire chi ordina e fa eseguire
stermini di massa, altro che amore ammmmmore ma,
queste cose le sappiamo in pochi.

Non siamo un pericolo per il potere del clero che tanto ci ama.
Questo blog ed i suoi lettori non possono essere percepiti come
minaccia e generare in loro qualsiasi terrore, siamo troppo pochi.

Quando invece la critica vera raggiunge qualche milione di persone
allora si che scatta la paura di perdere quel potere su cui hanno
prosperato per secoli.

Il parlamento europeo li attacca invece di proteggerli e li accusa
di omofobia.
Il potere politico centrale non ha più bisogno dei loro servigi,
basta la tv per controllare il popolo, i preti nelle chiese non servono più
anche perchè le chiese sono vuote.

Le informazioni dilagano senza freni, impossibile vietare i libri scomodi,
impossibile bruciare i dissidenti.

Se anche in Italia loro ultima roccaforte europea, sebbene sapientemente
permeata di fiancheggiatori posti in posizioni strategiche, il seme della
critica riesce a raggiungere il grande pubblico superando tutti i filtri
predisposti, per la chiesa cattolica è un disastro.

Non dureranno a lungo e lo sanno.

Ecco di cosa hanno terrore.

Se un domani accuseranno anche noi di 'terrorismo' sapete il perchè.
Almeno portateci le arance : - )