Madonna piange sperma - Blasfemža
Di Piton (del 21/06/2007 @ 01:14:25, in Altre culture,  3073 lettori)
Ho letto sui giornali, in rete e su vari news group reazioni molto forti
di sdegno dei cattolici verso il solo poter pensare una frase simile
e mi sono chiesto il perché di tali reazioni.

Se, ad esempio, qualcuno ponesse dello sperma sul viso
di una statua di Afrodite, nessun pagano griderebbe alla blasfemìa.

Perché, allora, solo l'idea che ci possa essere dello sperma
sul viso di una statua della 'madonna' cattolica fa gridare
alla blasfemia i cattolici ?

Probabilmente perché Afrodite è il simbolo femminile
della sessualità erotica, mentre la "madonna" cattolica
è il simbolo femminile della madre addolorata
e niente più.

Le lacrime umane normalmente non sono di sangue
e quando eccezionalmente appaiono di sangue
non sono indicatori certi di un grande dolore ma,
solo di una fragilità dei capillari della congiuntiva
che possono rompersi a causa di un improvviso aumento della pressione
non sempre provocato da forti emozioni.

Il sangue è vita ma, quando fuoriesce è ferita, quindi dolore
che non contrasta con l'idea cattolica del femminino
che può esprimersi solo come "madre addolorata".

Ovviamente alle statue questi meccanismi sono preclusi ma,
l'idea cattolica che emerge in sottofondo è che
se una statua della "madonna" può miracolosamente "piangere"
non può che piangere dolore, lacrime salate o lacrime di sangue,
lo sperma non può nemmeno essere preso in considerazione,
non è mica Afrodite.

Al feminino metafisico cattolico
non è consentito giocare con lo sperma...
in nessun caso.

Va depositato in vagina e basta,
tutto il resto è peccato e chi ne parla blasfemo.

Questo è, secondo me, uno dei motivi per cui
il racconto del mondo cattolico in Europa
è in caduta libera.

Le nostre femmine reali non si riconoscono più
in quel feminino addolorato
che i cattolici propongono come unico modello.