Quando la nausea sale dal profondo
Di Piton (del 18/01/2008 @ 00:32:38, in Amaro in bocca,  2012 lettori)
Una grande nausea mi sale dal profondo.

Nausea per questo paese tornato ufficialmente in mano alle baronie mai morte, ai parrucconi, ai colti nobili e prelati e ai magnifici rettori.

Se i magistrati hanno l'ardire di contestare ai potenti ciò che sulla carta è vietato dalla legge, almeno ai comuni mortali, tutti, TUTTI gridano che non devono permettersi di farlo.

Loro possono, a loro è permesso perchè lo fanno tutti.

Ma, anche i magistrati possono ciò che i comuni mortali non possono.
Sono solo un'altra genia di parrucconi che ogni tanto tira un calcio a qualcuno degli altri potenti chissà in risposta a quale torto.

Una lite in famiglia.

Ed i "magnifici" rettori che ordinano ai docenti di baciare l'anello al papa, simbolo per eccellenza del potere oltre qualsiasi merito, infuso dall'alto, dal dio.

Nobile, divino.

I criminali sono quelli che non si chinano.
Lo sono sempre stati.

Se li si chiama anche terroristi poi si possono anche arrestare.