Segni nel cielo
Di Piton (del 22/09/2009 @ 00:22:47, in Masturbazioni Mentali,  1804 lettori)
Cercando in rete informazioni circa il momento esatto dell'equinozio d'autunno, che ho scoperto avverrà alle 22:20 TMEC del 22 settembre, ho incontrato la foto qua sotto

(Cliccandoci sopra si ingrandisce)


  (http://www.astroperinaldo.it/blog/wp-content/uploads /pianeti_mattina30sett.JPG)

E' la rappresentazione grafica di quanto dovremmo vedere guardando a est
la mattina del 30 settembre prossimo, prima che sorga il sole.

Un trenino di pianeti, come dicono nell'articolo certo ma, con delle scritte sopra.

Sono lettere di una lingua antica che leggendoli in quella lingua e con i significati che hanno sempre avuto per la nostra gente, sembrano disegnare un messaggio chiaro.

Dalla rete trovo che Saturno è:

...per tradizione è il pianeta esecutore del destino.
Proveniente da un antichissimo pensiero che lo catalogava come malefico.
Nell'astrologia moderna si è ridimensionata questa sua cattiva fama.
Ma, in generale indica ostacoli e difficoltà.
E l'ultimo dei sette pianeti tradizionali e per tradizione e collocato nei pianeti malefici.
La sua natura è maschile, quindi attivo ed estroverso caratterialmente...

(http://www.oroscopo-italia.com/saturno.php)

..in astrologia Saturno ha fama di Grande Giustiziere perchè si porta dietro un significato privativo, punitivo, catartico per cui, assieme a Marte, suo fratello astrale, è il dio e il pianeta più temuto dello zodiaco.

Gli Ermetici lo chiamavano anche Nemesi, perchè come dio celeste, discende periodicamente sulla terra per punire gli uomini e sanare l'umanità...

(http://www.iltibetano.com/testi/astrologia_dio%20sco nosciuto.htm)

Poi su Mercurio:

... governa l'ingegno e l'intelletto. Allo stesso modo, se negativo, indica furbizia, inganno e truffa. (http://www.scienze-esoteriche.com/astrologia/mercuri o.php)

Ed ancora:

Pubblico:
Non era il messaggero degli dei?
Era anche un truffatore e un ladro. Non ha forse rubato delle mucche?

Clare:

Vero. La sua immagine è quella di un ragazzo giovane con elmo e sandali alati, che tiene in mano il caduceo mercuriale, un bastone con due serpenti intrecciati, spesso usati come simbolo per la cura e la medicina.

Mercurio porta messaggi e informazioni.

Non ha nessun interesse nel contenuto del messaggio in se stesso: il suo compito è semplicemente di agire come intermediario.

In questo senso Mercurio non ha preferenze per il giusto piuttosto che per l'ingiusto o per la verità rispetto alle bugie. E' versatile, spiritoso, amorale, inaffidabile ed etereo...

Pubblico:
 Amorale? Significa che non ha morale?

Clare:

 Sì. E' assolutamente felice di buttare il sasso nello stagno e fare un passo indietro e stare a guardare il risultato. Da qui viene l'associazione di Mercurio con il malvivente, il truffatore, il baro e il ladro. Quando noi descriviamo le persone come "mercuriali, vogliamo dire che sono astute, e probabilmente anche un po' truffaldine.
(http://www.astro.com/mtp/mtp24_i.htm)

Su Venere: ...

è il secondo pianeta del sistema solare e non si allontana molto dal Sole: lo segue dopo il suo tramontare, o addirittura lo precede prima che esso sorga; Greci e Latini credettero che si trattasse di due pianeti diversi e quindi la stella della sera era chiamata Esperos, e quella del mattino Eosforos; la scoperta della unicità dei due pianeti è generalmente attribuita a Pitagora.

Fu anche chiamata Fosforos, che significa apportatore di luce e anche Lucifer trasposizione latina del greco Fosforos; quanto alla denominazione serale, essa era Vesper o Vesperus. ...

La dea fu data da Zeus in moglie ad Efesto; tradì il marito bruttissimo ma geniale con Ares (Marte): dalla loro unione nacque la bella Armonia; erano considerati, oltre ad Armonia, figli di Ares (Marte) e di Afrodite (Venere) Fobos, Deimos (cioè, "Paura" e "Spavento") ed anche Eros e Anteros; ("Amore" e "Amore ricambiato").
(http://www.sanihelp.it/oroscopo/pianeti/venere.php)

 E su Marte:

il dio della guerra; oltre ai figli Deimos (Paura) e Fobos (Terrore), era accompagnato anche da Eris (la Discordia). (...) il dio amava la violenza, la distruzione e quando poteva dare il peggio di se sul campo di battaglia era felice...

Quanto alla educazione di Ares, egli fu affidato dalla madre Era a Priapo, il dio fallico fin da fanciullo, perchène facesse il suo allievo. Priapo fece di lui un danzatore, ma in un secondo tempo lo istruì nell'arte guerresca e ne fece un grande guerriero.

Questo dio, bellicoso e un po' sbruffone, nonostante fosse il più odiato da tutti gli dèi, non era privo di fascino amoroso e non gli mancarono gli incontri clandestini con la splendida Afrodite, che era la moglie legittima di Efesto.


Ricapitolando, la mattina del 20 settembre prossimo sul grande foglio del cielo a est ci saranno scritti uno accanto all'altro simboli che raccontano di:

un grande giustiziere che sta accanto ad un amorale trasportatore di informazioni, a belle donne luciferine ed alla guerra.

Ovviamente è pura coincidenza che il messaggio di un meccanico allineamento planetario abbia almeno un senso, però ... Mah! : - )