Antica ricetta ... tagliare la sfoglia in strisce larghe quanto uno scudo...
suggerita da Giovanna, mamma di Raffaele Benzi.

Impasta bene tutti gli ingredienti.
Lavora la pasta ottenuta a lungo, al tatto sarÓ appiccicosa,
infarinala il minimo indispensabile perchŔ tu possa maneggiarla.

Fanne una palla, infarina la superfice e lasciala riposare almeno
per 6 ore in un contenitore chiuso ad evitare che si secchi.

Taglia delle fette dalla palla ed infarina dove hai effettuato
il taglio quindi stendi le fette con un piccolo mattarello
o con una macchinetta per la pasta all'uovo tipo Imperia,
infarinando in continuazione la superfice fino ad ottenere una
sfoglia dello spessore di un millimetro circa.

Tagliala a strisce larghe 2 o 3 centimetri e lunghe quanto vuoi.

Di ogni striscia fanne un fiocchetto stringendo il centro con le
dita, o arrotorandole su se stesse, a tuo piacere.

Prendi un pentolino fondo, riempilo a metÓ di strutto e friggi le
frappe a tre a tre.

Stendile su carta assorbente e cospargile subito di zucchero a velo.

Ingredienti: x 2 vassoi di frappe

240 gr. Farina - 30 gr. Burro
20 gr. Zucchero - 2 uova
1 Cucchiaio di acquavite
la buccia grattuggiata di 1 limone
1 pizzico di sale.
strutto per friggere.
VARIANTE:
a quanto scritto sopra
aggiungi la buccia grattugiata
di una arancia e mezza bustina
di lievito vanigliato per dolci .