A Roma alla cacciatora si cucina anche l'agnello, il coniglio
e la faraona.

Fai a pezzetti il pollo poi condiscilo con pepe, sale, rosmarino,
salvia, grani di ginepro schiacciati, finocchietto, olio, mezzo bicchiere di
vino bianco e mezzo di aceto, uno dei due spicchi d'aglio.

Poni il tutto dentro un sacchetto di plastica da freezer ben chiuso e
lascialo a marinare per 3 ore.

Scolalo dalla marinata lasciandola da parte.

Prendi una grande padella, metti l'olio, le acciughe e l'altro spicchio di aglio
che poi toglierai, rosola da tutte le parti i pezzetti di pollo.

Quando saranno rosolati aggiungi la marinata messa da parte, cuoci a fuoco basso
e a pentola coperta fino a quando la temperatura interna dei pezzi di pollo superi i 70C
poi scopri la pentola e fai evaporare i liquidi in eccesso portando la temperatura
interna del pollo a circa 85C

Servi caldo con la sua cremina.

Ingredienti: x 4

1 Pollo (o 8 coscette e sovracosce di pollo)
2 spicchi d'aglio - peperoncino
2 acciughe salate

Per la marinata
1/2 bicchiere di vino rosso
1/2 bicchiere di aceto bianco
2 rametti di rosmarino
2 rametti di finocchietto selvatico
6 grani di ginepro
3 foglie di salvia
sale e olio extra vergine di oliva