In Veneto, quando si ammazzava il maiale, per verificare
la corretta salatura dell'impasto per le salsicce o salumi
vari, con una piccola parte di esso si faceva il risotto
da cui il nome tastasal = assaggia, verifica il sale.

Pertanto, in questa ricetta, il tastasal altro non che carne
di maiale tritata con sale, pepe macinato e aglio.

Aggiungi al macinato le spezie e lascialo riposare per un paio
d'ore fuori dal frigo, quindi rosolalo in abbondante
burro con abbondante parmigiano grattugiato.

Nel frattempo rosola nel burro il riso e appena si ben
sgranato sfumalo con il vino poi lascialo cuocere nel brodo
di carne.

Quando il riso pronto, versaci sopra il tastasal cotto e
mescola delicatamente per alcuni minuti, aggiungi un pizzico
di noce moscata, spegni il fuoco e lascialo riposare per 5
minuti, poi servilo.

Ingredienti: x 4

300 gr. riso
brodo di carne q.b.
400 gr. tastasal
(carne di maiale tritata
grossolanamente) - burro
mezzo bicchiere di
vino bianco, pepe, sale e aglio
parmigiano reggiano grattuggiato
noce moscata