I segreti del panettone
Di Piton (del 05/01/2008 @ 19:17:18, in Arti e Mestieri,  8745 lettori)
L'ultimo panettone che abbiamo sfornato stamani è venuto eccellente.

Provando alternativamente un panettone classico prodotto da un marchio rinomato e quello fatto in casa, quest'ultimo vince alla grande.

Le considerazioni chimico-fisiche di cui è figlio sono le seguenti:

una delle piu' grosse differenze tra la farina manitoba e la normale farina è che la manitoba assorbe molta più acqua ed ha molto più glutine.

Più acqua c'è in un impasto e più glutine c'è più diventa morbido il risultato finale quindi abbiamo deciso di usare per il panettone esclusivamente farina manitoba.

Il normale zucchero quando si secca cristallizza.
Il gluocosio ed il fruttosio cristallizzano con molta più difficoltà tanto che nella frutta candita si usa il glucosio proprio per renderla e mantenerla morbida.

Nei precedenti esperimenti al posto del glucosio avevamo usato il miele perchè nel miele c'è nè molto ma, nel miele ci sono anche delle sostanze chimiche che aggiungono le api ad evitare che ammuffisca e che uccidono i funghi ed anche i lieviti.

Non ci è sembrato molto furbo aggiungere ad un impasto a cui si chiede di lievitare molto, qualcosa che contrasti tale processo e questa volta abbiamo sostituito il poco miele con 100 grammi di fruttosio.

I saccaromiceti mangiano zuccheri vari, compreso l'amido ma, non si nutrono di grassi, quindi abbiamo pensato che aggiungere grassi all'impasto non favorisce il pasto dei lieviti e la loro diffusione.

Abbiamo fatto agire i lieviti al meglio preparando per loro impasti con soli zuccheri, amidi, latte e bianco d'uovo. Solo alla fine del processo abbiamo aggiunto i grassi (tuorli e burro) sostenendo la fermentazione finale con altro zucchero e con altro amido.




Il risultato è stato eccellente.





La ricetta è questa.
 
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 4000 caratteri)
Nome
e-Mail /NO Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Ci sono 323 persone collegate al sito

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Altre culture (4)
Amaro in bocca (12)
Arti e Mestieri (11)
Bugie (2)
Classici imperdibili (1)
Commenti (5)
Emozioni (16)
Il mio racconto del mondo (5)
Iniziale (1)
Luoghi (1)
Masturbazioni Mentali (9)
Nostalgie (4)
Societa' (55)
Tiro al volo (1)
Ulivi olive ed olio (10)
Una pianta alla volta (4)


Gli articoli più letti

Ultimi commenti:
@Maria Francesca Granatiero - Hai combinato un bel guaio ma, ormai, persa per persa puoi provare a recuperarala ma, non sarà banale.Devi togliere la fodera, bagnare di nu...
15/03/2019 @ 09:53:39
Di Piton
Salve,ho comprato una giacca di marmotta all'usato che ho infilato in lavatrice a 40 gradi. L'ho fatta asciugare al sole ed è diventata di cartone. la posso recuperare, o...
15/03/2019 @ 08:18:12
Di Maria Francesca Granatiero
@Matteo - Devi aprire la coda per il lungo e rimuovere tutte le ossa prima della concia.Se non lo fai puzzerà sempre di putrefatto
29/01/2019 @ 11:00:26
Di Piton
Salve, ho provato a conciare una pelle di capriolo e mi sono trovato bene con questa tecnica ma ho una domanda: se volessi conciare la pelle di un animale con la coda, ad...
28/01/2019 @ 14:31:49
Di Matteo
@DENIS - Devi mettere le pelli all'ombra e controllarle spesso.Appena si formeranno delle zone asciutte e un po' dure devi stendere quelle zone stirandole tra le dita fin...
30/12/2018 @ 10:35:33
Di Piton
BUONA SERA VOLEVO CHIEDERE COME METTERE LE PELLI TIPO VOLPE O LEPRE AD ASCIUGARE E A CHE PUNTO DELL'ASCIUGATURA VA ESEGUITA LA STIRATURA DELLE STESSE E COME VA FATTA.GRAZ...
29/12/2018 @ 21:48:19
Di DENIS
@Michelle - Carta vetrata e poi acetone.Non usare altri sgrassanti a base acquosa.
02/12/2018 @ 09:06:16
Di Piton



Titolo

Un'immagine alla volta
Click sopra per ingrandirla


Sputi di Coyote

Le immagini precedenti sono QUI

Fase di luna

moon phase info


Notizie

inTOPIC.it


Il tempo a



Libri aperti in giro
per casa

Il mio nome è Nessuno

(Valerio Massimo Manfredi)

La danza dei fotoni
(Anton Zeilinger)

Il cattolicesimo reale
(Walter Peruzzi)





Titolo


20/04/2019 @ 07:10:55
script eseguito in 99 ms