Home page del Blog : Storico : Una pianta alla volta (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

Di Piton (del 13/07/2013 @ 19:47:56, in Una pianta alla volta,  4746 lettori)
Tutti ci hanno detto che vive da queste parti, incontrarla dovrebbe essere facilissimo e invece tanto facile non è!

Dice la leggenda che aveva vinto un giovane in una gara atletica e l'amico di lui per gelosia e per rabbia la uccise. E così Pallade-Atena, impietosita, la trasformò in un alberello odoroso dai fiori bianchissimi.

Qualcosa di simile era successo a Dafne che per sfuggire alle voglie di Apollo chiese agli Dei ed ottenne di essere trasformata in una pianta di alloro.

Dafne è un'amica antica che apprezziamo molto e ogni volta che incontriamo una pianta di alloro attraverso le sue foglie ci ricordiamo di Lei.

Il Mirto invece non l'abbiamo mai incontrato.
Tutti concordano nell'affermare che in Sardegna cresce spontaneo, addirittura come una pianta infestante, così ci siamo inoltrati lungo strade bianche convinti di trovarlo con facilità.

Abbiamo incontrato distese di Rosmarino selvatico odorosissimo,


Cliccando sulle immagini si ingrandiscono
...

Continua...

 
Di Piton (del 27/06/2010 @ 13:39:33, in Una pianta alla volta,  11159 lettori)



L'estate è arrivata e con essa le ustioni da troppo sole.

L'iperico è una delle "piante dimenticate" ma, una volta era considerato a ragione, un toccasana.

Nei libri di erboristeria ...

Continua...

 
Di Piton (del 18/04/2010 @ 14:25:45, in Una pianta alla volta,  27732 lettori)

Cliccando sulle foto si ingrandiscono

Per molto tempo non siamo riusciti ad apprezzarli perchè cucinati a frittata li trovavamo sgradevoli e troppo amari. Lessandoli prima di fare la frittata perdono l'amaro ma, non sanno più di niente e quindi, dopo i primi entusiasmi connessi alla loro ricerca e raccolta, gli scarsi risultati in cucina ce li avevano fatti quasi dimenticare.

Però, il sempre vivido entusiasmo degli "indigeni" per questa leccornia ci ha spinto ad una indagine culinaria più approfondita ed abbiamo scoperto che c'è un modo di cucinarli con la pasta che è risultato davvero eccellente.

La ricetta la trovate QUI

Prima di cucinarli è necessario raccoglierli, per raccoglierli è necessario vederli e per vederli è necessario sapere dove e cosa guardare.

Gli asparagi selvatici sono i "polloni" di una pianta che si chiama asparagina, quindi ...

Continua...

 
Di Piton (del 18/06/2008 @ 14:38:34, in Una pianta alla volta,  63331 lettori)
Questi sono i giorni giusti per imparare a riconoscerla.
Ha una pessima nomea perché la ricordiamo come la pianta
che hanno usato per uccidere Socrate.

I libri sulle erbe raccontano di bambini fortemente intossicati
perchè giocavano con il suo fusto cavo usandolo come cerbottana.

Il veleno che contiene si chiama "coniina", un alcaloide tossico
che provoca l'interruzione nei collegamenti dei nervi che comandano i muscoli.
...

Continua...

 
Pagine: 1
Ci sono 105 persone collegate al sito

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Altre culture (4)
Amaro in bocca (12)
Arti e Mestieri (13)
Bugie (2)
Classici imperdibili (1)
Commenti (5)
Emozioni (16)
Il mio racconto del mondo (5)
Iniziale (1)
Luoghi (1)
Masturbazioni Mentali (9)
Nostalgie (4)
Societa' (55)
Tiro al volo (1)
Ulivi olive ed olio (10)
Una pianta alla volta (4)


Gli articoli più letti

Ultimi commenti:
@Stefania - Le pelli da usare come membrana di tamburo vanno depilate prima della concia.Il mio consiglio è quello di riportare la pelle "in trippa", cioè la devi mettere...
22/07/2019 @ 09:17:35
Di Piton
Ho da rasare una pelle di capra per fare un tamburo ma non tutta, vorrei mantenere alcune parti pelose. Ho provato con il rasoio per capelli ma resta una lanugine sulla p...
22/07/2019 @ 00:52:49
Di Stefania
@Mauro - Sì, può succedere quando le condizioni ambientali fanno perdere alla pianta la prima fioritura.Reagisce con una seconda fioritura più tarda, producendo quindi de...
04/07/2019 @ 11:55:03
Di Piton
Salve a tutti la mia domanda è questa e possibile che possano nascere dei bastardoni da una pianta di fico d'india senza aver fatto la scozzolatura? Pare che in alcune de...
04/07/2019 @ 04:50:02
Di Mauro
@Dario - La dose mortale dipende da dove la si preleva.Dai semi immaturi bastano pochi milligrammi, dalle foglie qualche grammo.Ho saputo di bambini intossicati gravement...
10/06/2019 @ 14:07:51
Di Piton
salve, mi dicono che la dose mortale x 1 persona e' di 100 grammi, ma sembra troppo come quantita' , voi che cosa mi dite ?
10/06/2019 @ 13:33:23
Di Dario
@Luigi - Non ci sono azioni particolari da compiere, la pianta andrà in produzione quando si sentirà pronta a farlo.Puoi spargere un po' di concime composito, che abbia p...
27/05/2019 @ 12:56:33
Di Piton



Titolo

Un'immagine alla volta
Click sopra per ingrandirla


Sputi di Coyote

Le immagini precedenti sono QUI

Fase di luna

moon phase info


Notizie

inTOPIC.it


Il tempo a



Libri aperti in giro
per casa

Il mio nome è Nessuno

(Valerio Massimo Manfredi)

La danza dei fotoni
(Anton Zeilinger)

Il cattolicesimo reale
(Walter Peruzzi)





Titolo


18/10/2019 @ 12:08:52
script eseguito in 79 ms